Vista esterna della Neue Nationalgalerie di Berlino.

La Neue Nationalgalerie di Berlino. Un museo imperdibile e una stella dell’architettura modernista

Dopo 6 anni di restauro, da fine agosto 2021, è tornata a brillare una delle stelle dei musei di Berlino: la Neue Nationalgalerie.

La funzionalità dell’edificio realizzato nel 1968 dall’architetto tedesco Mies Van Der Rohe era stata messa a dura prova dal tempo. Oggi, grazie all’attento ammodernamento e restauro ad opera dell’architetto David Chipperfield, è tornato alla sua bellezza originale.

Io sono una guida turistica di Berlino ed è frequente che mi vengano chiesti, durante i miei tour guidati, consigli sui principali musei della città. Finalmente e con immenso piacere, dopo gli anni di chiusura, posso nuovamente consigliare agli amanti dell’arte contemporanea la visita alle bellissime esposizioni nonché all’architettura della Neue Nationalgalerie.

La collezione e le mostre temporanee della Neue Nationalgalerie

Esposizione di arte contemporanea alla Neue Nationalgalerie.

La Neue Nationalgalerie si sviluppa su due piani e vanta una collezione di più di 1800 pezzi d’arte del XX secolo. 

Al pianoterra dell’edificio veniamo accolti da mostre temporanee monografiche, mentre al piano interrato vengono ospitate sia piccole mostre temporanee che una selezione di opere della collezione permanente, esposte a rotazione secondo percorsi tematici.

La collezione permanente della Neue Nationalgalerie annovera capolavori d’arte pittorica e scultorea dal 1905 al 1945: Potsdamer Platz di Kirchner, Tour Eiffel di Delaunay, Bird in space di Brancusi, Sonja di Schad solo per citarne alcuni.

Sul lato Ovest del piano interrato è situato anche il Giardino delle sculture, ispirato al famoso Giardino del MoMA di New York: si tratta di uno spazio inframmezzato da piante, sculture e uno specchio d’acqua, una sorta di intima “outdoor room” protetta da pareti di pietra e in cui l’Arte si confronta con la bellezza del luogo.

Per festeggiare la riapertura del museo si è scelto di dedicare la parte più importante della sezione temporanea alla figura dell’artista americano Alexander Calder, presente con una sua grande scultura già in quel lontano 1968. Têtes et Queue è ora tornata a far bella mostra di sé sulla terrazza del museo, assieme a una straordinaria collezione di Mobile e Stabile esposti nella sala al pianoterra.

Neue Nationalgalerie: una scatola di vetro e acciaio

Entrata di alcuni visitatori all'esposizione di arte contemporanea nella Neue Nationalgalerie di Berlino.

Oggi possiamo visitare nuovamente questo bellissimo museo e inserirlo nella lista delle cose da fare a Berlino. Infatti, grazie a uno scrupoloso restauro eseguito dall’archistar londinese David Chipperfield, è stato restituito al museo tutto il suo straordinario fascino e una nuova funzionalità

La struttura creata da Mies van Der Rohe è talmente potente da creare nuove dinamiche tra opera d’arte e visitatore, e rivoluzionare totalmente lo sguardo sui capolavori esposti.

Questa scatola di vetro, con un “coperchio” di acciaio di 65 metri x 65 metri sorretto, da 8 sottilissimi pilastri crea, infatti, una splendida dinamica tra luce e spazio che lascia “respirare” le opere custodite. 

Un ampio appoggio in granito, omaggio al piedistallo delle architetture berlinesi dell’architetto Schinkel, sopraeleva e distanzia il museo dal trambusto della strada, permettendoci di sperimentare un silenzio meditativo a pochi metri da una delle arterie più trafficate della città.

La nascita di un’icona dell’architettura del XX secolo

Un vista del cortile interno della Neue Nationalgalerie a Berlino.

La Neue Nationalgalerie ha una storia sorprendente come il suo contenuto: è stata l’unica architettura realizzata da Mies Van der Rohe nella Germania del secondo dopoguerra e la prima del Kulturforum, il polo per l’arte voluto fortemente dagli americani della Berlino Ovest come contraltare all’Isola dei Musei caduta in mano ai sovietici.

L’edificio della Neue Nationalgalerie sorge in uno dei quartieri di Berlino più colpiti dalla distruzione della Seconda Guerra Mondiale. Si trova anche a qualche centinaio di metri da Potsdamer Platz, prima rasa al suolo dalle bombe e, poi, deturpata a partire dal ‘61 dalla presenza incombente del Muro eretto a Berlino Est

Mies Van Der Rohe volle creare un museo il cui contenuto fosse in dialogo costante con l’esterno. Oggi non può che lasciare sorpresi immaginare famose opere d’arte in relazione con quello che doveva essere un paesaggio straniante, quasi spettrale, al centro della città eppure così vuoto. 

L’architetto aveva già 76 anni quando gli venne commissionata quest’opera e addirittura 82 quando vide realizzato il suo gioiello. Questo fu l’ultimo capolavoro del genio del Modernismo Internazionale.

Tutto quello che c’è da sapere per visitare la Neue Nationalgalerie

Orari di apertura

Lun: chiuso

Mar, Mer, Ven, Sab, Dom: dalle ore 10:00 alle ore 18:00

Gio: dalle ore 10:00 alle ore 20:00

Prezzi dei biglietti d’ingresso

Biglietto Collezione permanente + Mostre temporanee

Intero: 14 Euro 

Ridotto: 7 Euro

Gratis: fino ai 18 anni

Dove si trova la Neue Nationalgalerie?

Potsdamer Straße 50, 10785 Berlin

Come arrivare al museo

Puoi arrivare alla Neue Nationalgalerie con i seguenti trasporti pubblici di Berlino:

U2 – fermata Mendelssohn-Bartholdy Park

S1, S2, S25, S26 – fermata Potsdamer Platz

M48, M85 – fermata Kulturforum

M29 – fermata Potsdamer Brücke

M300 – fermata Philharmonie Süd

Spero che questo articolo ti abbia fatto venire voglia di visitare questo bellissimo museo. Io sono Antonella, una delle guide di GUIDEinTOUR. 


Ti do appuntamento al punto di ritrovo del nostro Free Walking Tour a Berlino in italiano. Si trova molto vicino alla Neue Nationalgalerie.

Sarò lieta di poterti accompagnare alla scoperta di questa affascinante città!!!

Il fascino di Berlino … anche nei giochi da tavolo

Berlino è stata la protagonista indiscussa del XX secolo e questo protagonismo si nota anche nei giochi da tavolo.

Scopri quali sono i giochi di società che girano intorno a Berlino, dai divertenti fino ai più istruttivi, con un occhio alla storia complessa di questa incredibile città.
Leggi di più

… leggi gli altri articoli nel Blog di Berlino