Vista sul quartiere Nicolai (Nikolaiviertel) a Berlino. Il centro storico della città.

Nikolaiviertel: informazioni per capire il centro storico di Berlino.

Il primo impatto di noi italiani quando arriviamo a Berlino è che la città è alquanto strana. Infatti fra le domande più frequenti che mi vengono fatte durante il Free Tour di Berlino si annoverano domande come: dov’è il centro storico di Berlino? Qual è la parte medievale di Berlino? Dove si trova il centro pedonale con i negozietti?

In Italia siamo abituati a città con centri storici ben definiti. Anche quando si va a visitare una capitale europea normalmente si individua facilmente il suo centro storico e ci si dirige in tutta tranquillità con la certezza di trovare zone pedonali, ristoranti e monumenti immersi in un ambiente storico preservato. Questo però a Berlino non succede.

Il Nikolaiviertel, il Quartiere Nikolai o di San Nicola vicino ad Alexanderplatz, avrebbe potuto rispecchiare l’ideale di “centro storico di Berlino”, tuttavia oggi ripropone la stranezza della capitale tedesca e incarna la complessità della sua storia.

Il Quartiere Nikolai è attualmente un’attrazione di Berlino a metà. Ci sono edifici da ammirare, un’antica chiesa e ristoranti che ricreano l’atmosfera di un centro storico. C’è un però: il quartiere più antico di Berlino è anche uno dei più giovani! E’ stato di fatto completamente ricostruito negli anni ’80 dalla Repubblica Democratica Tedesca per celebrare in grande il 750° anniversario della fondazione di Berlino.

Vediamo quindi di fare un po’ di chiarezza sul Quartiere di San Nicola e sul centro storico di Berlino.

Qual è il centro storico di Berlino?

Una vista del centro storico di Berlino, il quartiere Nikolaiviertel.

Ma allora, qual è il centro di Berlino? Quello che oggi i berlinesi considerano come il centro è una superficie grande quanto tutta Milano. C’è sempre da tenere ben presente che gli sconvolgimenti della capitale tedesca durante il ventesimo secolo hanno modificato profondamente la città. Oggi il grande centro di Berlino è l’unione fra il centro della ex Berlino Est e il centro della ex Berlino Ovest. Una superficie estesa appunto come tutta Milano.

Berlino è una città policentrica il cui policentrismo è stato ereditato principalmente dalla divisione durante la Guerra Fredda. Berlino è stata infatti divisa a metà dal Muro tristemente famoso. I quartieri di Berlino tendono poi ad avere ognuno il proprio centro con il rispettivo stile e moda che li contraddistingue.

Esiste però il luogo dove è nata Berlino, il quale, senza la distruzione delle Seconda Guerra Mondiale e la divisione del Muro avrebbe rappresentato l’ideale di centro storico. Si tratta del quartiere di Mitte che in tedesco vuol dire proprio “centro”.

In questo luogo, nel 1237, è stata fondata Berlino, con i primi insediamenti nel Quartiere di San Nicola intorno alla sua chiesa più prestigiosa che da il nome alla zona, la “Nikolaikirche”, letteralmente la “chiesa di San Nicola”.

Storia del Quartiere Nikolai

La chiesa di San Nicola a Berlino.

Agli inizi del duecento il fiume “Sprea” separava Berlino dalla città gemella “Cölln”, menzionata per prima in un documento storico risalente al 28 ottobre 1237, a differenza di Berlino, di cui si scrive per la prima solo nel gennaio del 1244.

Le due città si svilupparono di pari passo nel corso degli anni, Berlino però inglobò Cölln e il 1237 è considerato come la data ufficiale della nascita dell’odierna capitale tedesca.

Il Nikolaiviertel, mentre la città nei secoli cresceva tutt’intorno, ha mantenuto il suo carattere originale, con vicoli stretti e condomini angusti che rappresentavano l’antica borghesia stretta intorno alla chiesa di San Nicola. 

La crescente prosperità di questa zona ha iniziato a riflettersi nella costruzione di edifici sempre più sontuosi e nell’ampliamento della chiesa di San Nicola che, a partire dal 1870, ricevette un doppio campanile neogotico. 

Il carattere tradizionale del quartiere durò fino all’aprile del 1945, quando l’Armata Rossa invase Berlino portando alla capitolazione della Germania nazista. Al termine della Battaglia di Berlino del Nikolaiviertel restò solo un cumulo di macerie.

Il nuovo Quartiere Nikolai e la ricostruzione per il 750° anniversario di Berlino

Ricostruzione del Nikolaiviertel a Berlino.

Dopo la Seconda Guerra Mondiale il Nikolaiviertel rimase un terreno incolto. Il governo della DDR fece demolire anche gli edifici meno danneggiati con il progetto di costruire al loro posto un bacino portuale sul fiume Sprea.

Nelle zone circostanti vennero costruiti principalmente grandi palazzoni socialisti e la distruzione del Palazzo Reale face posto al Parlamento della Repubblica Democratica Tedesca, poi abbattuto dopo la caduta dal Muro e ricostruito nell’attuale Humboldt Forum.

Berlino, durante la Guerra Fredda, fu la vetrina delle due ideologie che si sfidarono anche con l’altezza dei loro grattacieli e la magnificenza della loro architettura. Sfida che si accentuò nel 1987, anno in cui ricorreva il 750° anniversario della fondazione di Berlino.

In quegli anni nella Repubblica Democratica Tedesca (DDR) l’atmosfera di partito era accompagnata da un rinnovato amore per l’antico e l’amministrazione cittadina voleva emergere rispetto all’Ovest con uno strabiliante progetto: ricostruire completamente il Quartiere di San Nicola restaurando gli edifici medievali e riempiendo gli spazi vuoti con nuove costruzioni.

Oltre alla competizione architettonica esisteva anche l’obiettivo di attrarre una moltitudine di turisti occidentali nell’antico “centro storico” di Berlino che portassero divisa straniera nella case vuote della Germania Est.

L’effetto che oggi provoca la visita di questo luogo desta sensazioni contrastanti. La chiesa di San Nicola è stata ricostruita uguale all’originale così come alcuni palazzi intorno mentre si notano altre costruzioni dalla facciata che ricorda vagamente i palazzi medievali ma con il tipico stile prefabbricato comunista.

Basta entrare in qualche cortile e si capisce immediatamente che di storico c’è poco: un effetto fake simile alle ricostruzioni dei villaggi western per i film.

Una passeggiata nel Quartiere Nikolai: il “centro storico” di Berlino

Orso nel quartiere Nikolaiviertel, il centro storico di Berlino.

Una passeggiata al Quartiere Nikolai vale comunque la pena nonostante le attrazioni di Berlino siano altrove.

Fa sempre un effetto strano camminare fra edifici che sembrano originali e altri che emanano il fascino delle abitazioni prefabbricate della DDR. Quali sono allora i principali edifici del Nikolaiviertel?

Oltra alla ricostruzione della chiesa di San Nicola, oggi sconsacrata e sede di un museo, merita sicuramente una sbirciata alla Fontana della fondazione, edificata nel 1928 in memoria della fondazione di Berlino.

Vale la pena anche affacciarsi sul lungo fiume e ammirare l’imponente statua di San Giorgio che uccide il drago, originariamente situata nel cortile del Palazzo Reale. Fra gli edifici principali spicca anche l’Ephraim-Palais per la sua bellezza in stile roccocò così come il bellissimo palazzo Knoblauchhaus.

Cosa vedere intorno al Quartiere di San Nicola

San Giorgio al Quartiere Nikolai di Berlino.

Il Nikolaiviertel si trova nel centro di Berlino-Mitte, quindi non mancano luoghi stimolanti da visitare nei paraggi. Camminando appena 5 minuti si arriva ad Alexanderplatz con la Torre della Televisione e poi ad Hackescher Markt con i famosi cortili Hackesche Höfe e la galleria Neurotitan simbolo della Berlino Alternativa degli anni ’90.

Poco distante sul lungofiume si arriva alla Cattedrale di Berlino e l’Humboldt Forum direttamente sull’Isola dei Musei.

Dove mangiare tedesco al Nikolaiviertel

Dove mangiare al Nikolaiviertel nel centro storico di Berlino.

Il Nikolaiviertel è pieno di locali dove mangiare a Berlino qualcosa di tipico. Attenzione però, la cucina dei ristoranti in questa zona chiude molto presto, generalmente dopo le ore 21:00 non è più possibile cenare. Ecco quali sono i miei preferiti:

Brauhaus Georgbraeu: sicuramente al primo posto. La cucina tipica è ottima e questo ristorante è anche una delle migliori birrerie artigianali di Berlino.

Zur Gerichtslaube: ristornate ricostruito in stile storico, il nome deriva dal vecchio tribunale medioevale di Berlino che qua aveva sede.

Zum Paddenwirt: anche qua sono assicurati piatti tipici berlinesi, in estate la graziosa terrazza rende ancora più piacevole la serata.

Zum Nussbaum: l’artista tedesco Heinrich Zille era cliente abituale in questo ristorante tanto da dedicargli alcuni versi. Piatti tipici e buona birra sono assicurati.

Ciao, io sono Iacopo e sono una delle guide turistiche di Berlino di GUIDEinTOUR. Come avrai notato leggendo questo articolo la storia di questa città è molto complessa e molte volte le cose non sono quello che sembrano.

Per far conoscere la storia affascinate della capitale tedesca e i suoi particolari nascosti abbiamo una vasta gamma di TOUR GUIDATI DI BERLINO a prezzi veramente vantaggiosi, il tour del centro è addirittura a offerta libera!

Ti aspetto al nostro punto di ritrovo e chissà, magari ci conosceremo personalmente. A presto!

Isola dei Musei – guida completa per visitarla al meglio.

Conosci l’Isola dei Musei di Berlino, patrimonio UNESCO dal 1999. Scopri la sua storia, come raggiungerla, quali musei visitare, il prezzo dei biglietti e gli orari di apertura.

Una guida completa per programmare al meglio la visita a questo luogo iconico di Berlino e ai suoi musei.
Leggi di più

… leggi gli altri articoli nel Blog di Berlino